Utilizziamo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. 

Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito.

 

LA LETTERA DEL NOSTRO FONDATORE

Guardiamo a Gesù e saremo raggianti

“Guardate a Lui e sarete raggianti” (Salmo 33).

Come ‘Famiglia’ siamo impegnati in prima linea per l’annuncio del Regno di Dio e nello scontro frontale con il regno delle Tenebre.

Il Regno di Dio non si costruisce su tante programmazioni pastorali ma sulla crescita del nostro amore.

Come si cresce nell’amore? Cosa mi dice che sto crescendo nell’amore? L’intensità del tuo sguardo!

“Guardate a Lui” ci dice il salmo. È come di due giovani che si amano che non smettono di guardarsi per apprendere, anche da piccole sfumature, ciò che è gradito all’altro, per evitare tutto ciò che gli o che le potrebbe dispiacere.

Ma noi dove guardiamo? Dove rivolgiamo il nostro sguardo?

Alcune volte il nostro guardare diventa oscuro perché il nostro cuore non è puro, vogliamo raccogliere ciò che non ci appartiene: approfittando delle debolezze di nostri fratelli e sorelle, li irretiamo in nostri giochi di potere perché non guidati dall’Amore.

immaginiperiodico20181115bMa se “guardate a Lui, sarete raggianti”. Attraverso la Parola e i sacramenti dobbiamo scoprire il suo amore, che è qualcosa di stupendo. Ecco il compito che ci dobbiamo assumere, noi ‘pietre vive’. Essere amore vuol dire lasciarci coinvolgere in questo gioco di sguardi. Non stanchiamoci di meditare la Parola, non lasciamo un solo giorno senza guardare attraverso le pagine del Vangelo il suo Volto e quando entriamo in Chiesa, fissando il nostro sguardo sul tabernacolo, cerchiamo di vedere con gli occhi del cuore il sorriso e la luce che quella Presenza irradia su tutti coloro che sono alla ricerca del Suo amore. Portiamo in quello che facciamo questa luce mettendo in tutto più amore.

Fissare il nostro sguardo su Lui ci eviterà dolorosi scoraggiamenti e sbandamenti e ci incoraggerà a perseguire con tutte le nostre forze il bene.

p. Giovanni dell’Immacolata

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DI QUESTO MESE